• INFO LINE [+39] 0381 630310

dal 28 maggio al 3 luglio 2016 • Quadri di una Collezione

  • 28 maggio 2016
Leonardian Vigevano

dal 28 maggio al 3 luglio 2016 • Quadri di una Collezione

Inaugurazione

Sabato 28 Maggio alle 11.30 – Seconda Scuderia in Castello

interverranno il presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano Massimo Toscani, il sindaco Andrea Sala, l’assessore alla Cultura Matteo Mirabelli e il curatore della mostra Eugenio Gazzola

Orari della mostra

dal 28 maggio al 3 luglio – Seconda Scuderia in Castello
da martedì a venerdì 14.30 – 17.30
sabato e festivi 10.00 – 18.00
Ingresso gratuito

La mostra

Sette i pittori protagonisti: Giorgio Bellandi, Rinaldo Bergolli, Bruno Cassinari, Alfredo Chighine, Franco Francese, Ennio Morlotti e Ludovico Mosconi.
La mostra racconta il fermento che accompagna la rinascita culturale dell’Italia negli anni successivi al dopoguerra, in un periodo compreso tra il 1945 e l’approssimarsi degli anni Sessanta.

Comunicato Stampa

Dal 28 Maggio presso i Musei Civici di Vigevano una selezione di opere di proprieta dell’ente

Quadri di una Collezione: l’arte lombarda della Fondazione di Piacenza e Vigevano

VIGEVANO – Sabato 28 Maggio alle 11.30 presso la Seconda Scuderia dei Musei Civici del Castello di Vigevano, la Fondazione di Piacenza e Vigevano inaugura la mostra Quadri di una Collezione, organizzata in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Vigevano. Fino al 3 luglio sara esposta al pubblico una selezione di opere facente parte della collezione d’arte di proprieta dell’ente. Sette i pittori protagonisti di questa mostra: Giorgio Bellandi, Rinaldo Bergolli, Bruno Cassinari, Alfredo Chighine, Franco Francese, Ennio Morlotti e Ludovico Mosconi.

La mostra racconta il fermento che accompagna la rinascita culturale dell’Italia negli anni successivi al dopoguerra, in un periodo compreso tra il 1945 e l’approssimarsi degli anni Sessanta.
Si schiude una visuale su un gruppo coerente di opere la cui origine ideale e intima qualita sono inscritte nel periodo piu fragile dell’arte italiana, quando indirizzi formali e politici diversi si offrirono alla luce così velocemente da risultare, nel tempo, indistinti. Una costellazione di correnti, di gruppi e di sigle nascono, si intrecciano, si distinguono e si fondono: astrattismo, nuovo realismo, l’espressionismo leggero di «Corrente» e poi l’intricata foresta dell’Informale italiano, nella quale confluiranno i manifesti teorici precedenti, divenuti improvvisamente vecchi gia a meta degli anni Cinquanta. La svolta dell’arte e nelle forme e nei contenuti, coincide con il tempo della ricostruzione civile e morale dell’Italia e del primo sviluppo economico dopo la guerra. La nazione e nuovamente industrializzata e compresa in un disegno mondiale favorevole allo scambio, mentre le tendenze dell’arte nascono e scompaiono a seconda delle evenienze politiche e delle occasioni rappresentate dal ritorno alle grandi mostre, dai nuovi manifesti ispirati alla modernita tecnologica; dal confronto con le avanguardie mondiali che ora si affermano a New York e non piu a Parigi.

Autori e opere sono accomunati anche da una netta appartenenza di origine all’area milanese e lombarda. Sono espressione di una linea dell’arte (e della letteratura) che ha radici addirittura negli anni di Caravaggio, ma che ora, nell’Italia liberata e infine moderna, si rinnova rovesciando il

paradigma naturalista – di arte della realta, che l’aveva distinta e consolidata per secoli – in visione razionalista e progettuale: e la mentalita politecnica lombarda che sa esprimersi mescolando i linguaggi cosiddetti alti e bassi della cultura.

Quadri di una collezione allude a una collezione interrotta e quindi ancora da ragionare, di cui il gruppo di opere che presentiamo doveva costituire le prime pagine e che puo continuare in piu direzioni.

All’inaugurazione del 28 maggio interverranno il presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano Massimo Toscani, il sindaco Andrea Sala, l’assessore alla Cultura Matteo Mirabelli e il curatore della mostra Eugenio Gazzola.

Vigevano, 23 maggio 2016

QUADRI DI UNA COLLEZIONE
Bellandi Bergolli Cassinari Chighine Francese Morlotti Mosconi

Dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano

Musei Civici del Castello di Vigevano – Seconda Scuderia 28 Maggio 2016 – 3 Luglio 2016

Apertura:
Da martedì a venerdì ore 14.30 – 17.30 Sabato e festivi ore 10 – 18. Ingresso gratuito

Segreteria organizzativa: Fondazione di Piacenza e Vigevano Via S. Eufemia, 13 Piacenza
Tel. 0523.311111